The Shining: cosa significa 'tutto lavoro e niente gioco' (e da dove viene)

Che Film Vedere?
 

In Shining, Jack digita febbrilmente 'tutto il lavoro e nessun gioco fa di Jack un ragazzo noioso' più e più volte. Ecco spiegato il significato e l'origine del proverbio.





Cosa significa la frase tutto lavoro e niente gioco significa nel contesto di Jack Torrance nella magistrale interpretazione di Stanley Kubrick di Stephen King Il brillante ? Kubrick's Il brillante racconta la storia di uno scrittore in difficoltà, Jack Torrance (Jack Nicholson), che decide di trasferirsi all'Overlook Hotel con la sua famiglia, nel tentativo di provare conforto per sostenere la creatività. Ciò che ne consegue invece è una folle danza con i morti, in cui Jack sente un'inspiegabile connessione con la sanguinosa storia dell'hotel, perdendo ogni parvenza di sanità mentale nel processo.






Il proverbio Tutto il lavoro e nessun gioco rende Jack un ragazzo noioso y fu registrato per la prima volta nel 1659, il che significava che la mancanza di equilibrio tra lavoro e relax avrebbe reso una persona ottusa e stentata da un punto di vista olistico. È interessante notare che la frase è spesso seguita da una linea meno conosciuta scartata durante il suo viaggio nel tempo, che dice: Tutto il gioco e nessun lavoro rende Jack un semplice giocattolo . Quando entrambe le frasi vengono applicate al contesto di Il brillante , in cui la moglie di Jack, Wendy (Shelley Duvall) trova una pila del manoscritto di Jack che ripete il proverbio del titolo infinite volte, assumono una tonalità più toccante e minacciosa, riflettendo la discesa di Jack nella follia.



Continua a scorrere per continuare a leggere Fare clic sul pulsante in basso per avviare questo articolo in una visualizzazione rapida.

CORRELATO: Il finale originale di Shining aveva Wendy KILL Jack

Il motivo per cui Jack ripete febbrilmente questa frase sulla sua macchina da scrivere può essere attribuito al Freewriting, una tecnica di scrittura che prevede di annotare flussi di coscienza nel tentativo di aggirare il blocco dello scrittore. Jack, di fronte alla sterilità creativa e a una coscienza frammentata esacerbata dal bere, digita questo proverbio con la speranza che lo ispirerebbe a incidere un 'gioco', o qualsiasi forma di produzione letteraria. Questo è il momento in cui la persistenza si trasforma in ossessione, portando Jack a ripetere la frase più e più volte, intrappolandosi in un ciclo di ripetizioni senza senso e auto-sabotaggio, proprio come il ciclo di ripetizione della storia omicida di The Overlook che coinvolge il custode.






In un file intervista a Michel Ciment , Kubrick afferma che Jack lo è amareggiato per il suo fallimento come scrittore , rendendolo completamente suscettibile all'influenza dell'hotel e sempre pronto ad assumere il ruolo di custode squilibrato che massacra la sua stessa famiglia. Questa spinta sempre presente, unita al suo disprezzo per Wendy e suo figlio Danny, lo spinge verso il suo destino, in cui il proverbio ripetuto funge da culmine della sua frammentazione psicologica. L'importanza di tutto lavoro e niente gioco è stato, in alcun modo, sottovalutato da Kubrick, che, essendo il perfezionista che è, ha escogitato versioni in lingua straniera completamente diverse per la frase. Ad esempio, la versione tedesca mostra la frase come non rimandare mai a domani quello che si può fare oggi , che si avvicina al significato dell'originale, ma manca dei suoi ricchi strati di interpretazione.



Inoltre, se la frase di follow-up tutto gioco e nessun lavoro rende Jack un semplice giocattolo viene applicato allo stato mentale di Jack in Il brillante , indica il fatto che lui, in effetti, nel non portare a termine alcun lavoro reale, poiché sta semplicemente giocando sulle motivazioni dell'hotel per renderlo pericolosamente frustrato e costantemente al limite. Inoltre, Jack è un più giocattolo nella storia dell'Overlook Hotel, poiché la sete di spargimento di sangue dell'hotel è invariabilmente placata in molti Jack in passato e continuerà a farlo in futuro, fino a quando la struttura ei suoi numerosi fantasmi saranno rasi al suolo, come mostrato in Mike Flanagan Dottor Sleep .