10 terribili remake di film che hanno ferito i film originali

Che Film Vedere?
 
Pubblicato il 29 agosto 2022

Sebbene alcuni remake risultino ottimi, altri sono amare delusioni che macchiano permanentemente l'eredità apparentemente intoccabile degli originali.










Hollywood ama rifare i film. Le recenti versioni di Storia del lato ovest E Padre della sposa dimostrare che i remake possono essere fantastici se eseguiti correttamente, aumentando la reputazione dell'originale senza macchiarlo. In effetti, alcuni remake sono così sorprendenti da essere addirittura migliori dell’originale.



D'altro canto, alcuni remake sono terribili, così brutti e imbarazzanti da danneggiare notevolmente la reputazione dell'originale. Questi remake dimostrano che, a volte, è meglio rivisitare un film quasi perfetto invece di cercare di riconquistare la magia e fallire miseramente.

Le mogli di Stepford (2004)

Il classico del campo sottovalutato Le mogli di Stepford presenta Katharine Ross nei panni di una casalinga attratta dalla città apparentemente idilliaca di Stepford, dove sotto si nasconde una verità molto più oscura. Satirico e acido, il film è un ottimo esempio del genere sovversivo dell'horror urbano che utilizza situazioni di vita reale, esagerandole per scopi drammatici.






CORRELATO: 10 film di Hollywood che hanno fallito a livello teatrale ma sono diventati dei classici di Hollywood



Il remake del 2004, tuttavia, è una storia sciocca ed esagerata che non sa mai cosa vuole essere. Punta allo stesso tono camp dell'originale ma non riesce a riconquistarlo, risultando invece falso. Ci sono alcuni elementi fantastici in esso - principalmente la performance folle di Glenn Close -, ma non sono sufficienti per elevare il prodotto finito.






La pantera rosa (2006)

L'iconico attore comico Steve Martin ha una carriera che molti altri artisti ucciderebbero per avere. Tuttavia, non è al sicuro dai problemi occasionali; 2006 La Pantera Rosa è uno di questi flop. Martin è probabilmente sbagliato nel ruolo del goffo ispettore Clouseau, trasformando le sue buffonate in atti di idiozia piuttosto che il risultato di incompetenza e distrazione.



Il ritratto di Peter Sellers è stato divertente perché l'attore non ha mai trattato Clouseau come un oggetto di scherno. Il remake del 2006 si accontenta dell'umorismo più economico possibile, sprecando l'enorme sensibilità comica di Martin in una trama stupida che non richiede nulla dal pubblico e non offre nulla in cambio.

Godzilla (1998)

Godzilla è stato il protagonista di numerosi film, quasi tutti presentandolo sotto una luce per lo più positiva. Godzilla non è un cattivo; è più vicino a un antieroe. 1998 Godzilla non capisce il personaggio, e si vede. Il film lo presenta come un mostro in piena regola che cerca di garantire la sopravvivenza della sua prole.

perché non sarà Will Smith nel nuovo giorno dell'indipendenza

Rimuovere l'elemento giapponese dalla storia di Godzilla è la peggiore idea possibile. Il film interpreta anche Godzilla come un dinosauro, incoraggiato dal successo del film Jurassic Park film, senza dubbio, invece di un mostro creato dall'uomo.

Ben Hur (2016)

Charlton Heston è diventato un'icona del cinema grazie alla sua interpretazione nel 1959 Ben-Come , la madre di tutte le epopee cinematografiche. Il film era già un remake di un film muto del 1925, basato sul romanzo di Lew Wallace del 1880 Ben-Hur: una storia di Cristo .

Il remake del 2016 manca dell’epico senso di grandiosità che ha reso l’originale un classico. Sembra piccolo e senza importanza, addirittura un ripensamento. Ben-Come è così deludente che la scena della corsa delle bighe impallidisce in confronto all'originale, anche con l'ulteriore vantaggio della CGI. Il film ha avuto un crollo al botteghino e ha deragliato le carriere un tempo promettenti di Jack Huston e Toby Kebbell.

Il giro del mondo in 80 giorni (2004)

L'adattamento del 1956 del classico di Jules Verne del 1973 Intorno al mondo in 80 giorni interpretato da David Niven e dalla leggenda messicana Mario Moreno 'Cantinflas'. Quest'ambiziosa epopea ha vinto cinque Oscar, incluso quello per il miglior film, e anche se la sua reputazione non è esattamente delle migliori, rimane un risultato tecnico divertente e impressionante.

CORRELATO: 15 candidati al miglior film con il punteggio più basso, secondo Rotten Tomatoes

Il remake del 2004 non ha lo stile e la personalità dell'originale. Accontentarsi di risate a buon mercato e gag stanche, 2004 Intorno al mondo in 80 giorni è ridicolo e stanco. Nemmeno una sfilata di cameo, tra cui Arnold Schwarzenegger, Kathy Bates e i fratelli Wilson, può salvarlo dall'essere un disastro insensato che non aggiunge nulla di nuovo alla storia.

La Mummia (2017)

1999 La mummia è il perfetto blockbuster estivo. È divertente, frenetico, emozionante e presenta l'incredibilmente affascinante Brendan Fraser nel ruolo principale. Già un remake del film horror soprannaturale del 1932 con Boris Karloff, del 1999 La mummia è invecchiato sorprendentemente bene, riorganizzando la storia come un'avventura epica, rendendola così più accessibile e persino divertente.

Al contrario, nel 2017 La mummia è prevedibile, noioso e presenta una trama senza senso che diventa sempre più stupida di minuto in minuto. Nemmeno l'innegabile potere stellare di Tom Cruise e Russell Crowe può salvarlo dal caos in cui finisce per essere. La mummia è così brutto che da solo ha posto fine al fiorente universo oscuro della Universal, segnalando che il pubblico non era interessato al suo marchio di scene d'azione insensate.

Monty Python e la citazione del Santo Graal

Le donne (2008)

Quando uscì nel 1939, quello di George Cukor Le donne è stato quasi rivoluzionario. Caratterizzato da un cast tutto femminile con due delle artiste più iconiche della MGM, Norma Shearer e Joan Crawford, il film ha esplorato le dinamiche delle donne con umorismo e arguzia. Potrebbe sembrare obsoleto oggi, ma è un prodotto quasi perfetto del suo tempo.

Il remake del 2008, d'altra parte, fallisce come commedia e come commento sulle relazioni femminili moderne. Si accontenta di imitare la trama dell'originale senza il suo umorismo o la sua intelligenza, risultando in un film pigro e banale che danneggia la reputazione dell'originale invece di onorarla. Non c'è bisogno di dirlo, ma Eva Mendes non è Joan Crawford.

Spazzato via (2002)

Madonna è un'intrattenitrice meravigliosa, una delle migliori della storia. È irresistibile ed energica sul palco, dominando intere arene con la sua voce profonda e seducente. Tuttavia non è un'attrice. Il disastroso remake di Guy Ritchie della storia d'amore italiana del 1974 Spazzato via è una prova sufficiente, interpretando la Material Girl nei panni di una moglie viziata abbandonata su un'isola deserta con un bel marinaio italiano.

L’originale era già abbastanza controverso, grazie al suo approccio apparentemente misogino e ai commenti diretti sulle lotte di classe e sulla guerra. Il remake peggiora le cose eliminando il contesto sociopolitico e trasformando la storia in un tentativo a metà di dramma erotico.

Il pianeta delle scimmie (2001)

Tim Burton stava cavalcando l'onda del successo all'inizio del nuovo millennio dopo una serie di film amati dalla critica come Ed Wood E La valle addormentata . Tuttavia, il regista ha preso una notevole deviazione dal suo tipico stile gotico-incontra-stravagante per dirigere questo film di fantascienza ad alto budget Pianeta delle scimmie . Il suo tentativo di ampliare i suoi orizzonti fallì.

CORRELATO: 10 colpi di scena così brutti che hanno rovinato il film, secondo Reddit

L'originale Pianeta delle scimmie , con Charlton Heston e Roddy McDowall, è un classico del genere fantascientifico con uno dei migliori colpi di scena della storia del cinema. La versione di Burton è una storia esagerata, al limite del ridicolo, con una performance ridicolmente pessima di Mark Wahlberg e un finale ridicolo su cui persino M. Night Shyamalan alzerebbe gli occhi al cielo.

Psico (1998)

Quella di Alfred Hitchcock Psicopatico è il thriller horror psicologico definitivo. Un capolavoro di suspense e probabilmente il miglior film slasher moderno. Psicopatico è uno dei film più influenti della storia. Rimane molto apprezzato dalla critica e dai fan, spesso imitato ma mai eguagliato.

Non c'è davvero bisogno di un remake di un film quasi perfetto, tanto meno di uno che sia una replica letterale inquadratura per inquadratura. Gus Van Sant non è necessario Psicopatico non ha offerto nulla di nuovo al film; non c'era una nuova prospettiva, nessuna nuova angolazione. Il film era una replica senza l'innovazione o le emozioni dell'originale. Inoltre, nonostante abbia fornito una prestazione davvero inquietante, Vince Vaughn non è Anthony Perkins.

Successivo: I 10 migliori nuovi film da guardare su Netflix questo mese