Alieni: 10 cose affascinanti che nessuno sapeva su Ellen Ripley

Che Film Vedere?
 

Sigourney Weaver è generalmente considerata la regina di Sci-Fi , e questo a causa del suo ruolo rivoluzionario come Ellen Ripley nel film di lunga durata Alieno franchising cinematografico. Il personaggio di Ripley ha colpito nel segno, facendo diventare Weaver una legione di fan irriducibili da tutto il mondo che si sono innamorati della sua interpretazione di una persona normale improvvisamente catapultata in uno scenario orribile, in cui deve fare appello a tutto il suo coraggio per sopravvivere.





RELAZIONATO: 10 film come Alien (non sapevi che fosse uscito prima)






Ellen Ripley continua a combattere la Principessa Leia per il personaggio fantascientifico femminile più popolare di tutti i tempi, e il dibattito infurierà senza fine per gli anni a venire. Nel frattempo, ecco 10 fatti sorprendenti che nessuno ti ha detto su Ripley: dal suo compleanno alla sua educazione, e gli eventi che l'hanno preceduta Alieno.



È stata originariamente scritta come un maschio

Secondo presto Alieno bozze della storia, Ripley è stato scritto come un personaggio maschile, ma non di proposito. Infatti, quando è arrivato il momento di ingaggiare Sigourney Weaver per il ruolo, pochi ci hanno pensato due volte, dato il fascino cross-gender del personaggio.

In verità, Ripley avrebbe potuto essere interpretata da un uomo o da una donna senza perdere nulla, ma la straordinaria interpretazione di Sigourney Weaver ha reso Ripley un'icona femminista, senza dover esercitare ideali femministi. Il personaggio è adorato e rispettato dai fan sia uomini che donne per il suo atteggiamento e il suo carisma con i piedi per terra.






Il suo secondo nome

Il pubblico ha impiegato abbastanza tempo per capire il nome di battesimo di Ripley, che non ha rivelato ufficialmente fino a una scena cancellata dal Director's Cut di Alieni. Dopo aver rivelato il suo nome come 'Ellen', il pubblico ha sentito che il mistero era finito.



E il suo secondo nome, però? La maggior parte dei fan non si è nemmeno presa la briga di pensarci, ma per i veri ossessivi là fuori, potrebbe farti piacere sapere che il suo secondo nome è 'Louise'.






Altezza peso

Il dossier ufficiale di Weyland-Yutani su Ripley rivela la sua altezza di 5'7', con un peso di 111 libbre. È molto diverso dall'altezza della vita reale dell'attrice Sigourney Weaver di 5'9 '.



Tuttavia, fa poco per sminuire la presenza sullo schermo di Ripley, permettendole di stare in punta di piedi con il più alto del gruppo e di solito emergere in cima.

come addestrare la data di uscita di Dragon 3

Non è nata sulla Terra

Molti credono che Ripley sia un essere umano nostrano, ma in realtà è nata in una colonia del mondo esterno finanziata dalle Americhe. Secondo i registri, la sua data di nascita era il 06/10/03, il che sembra scontrarsi con diverse fonti che affermano che la sua data di nascita fosse il 7 gennaio 2092.

IMPARENTATO: 10 incontri alieni cinematografici più letali, classificati

Il nome della colonia era noto come Olympia, che fu costruita sulla Luna, altrimenti comunemente nota come la luna della Terra. Questo può aiutare a spiegare il suo commento alla fine di Alieno: Resurrezione quando il Ripley clonato dice 'Sono uno straniero qui, io stesso'.

La sua educazione

Il dossier ufficiale di Weyland-Yutani su Ripley rivela che non era solo un'eccellente ufficiale di volo, ma era anche una studentessa dotata. Ha conseguito un master in ingegneria presso la New York Aeronautics University, che l'ha aiutata a far ripartire la sua carriera.

Ha anche frequentato la Boya Private School, dove eccelleva tra i migliori della sua classe, così come un periodo alla Brea-Olinda Private School di Los Angeles. Ironia della sorte, in California esiste effettivamente una vera scuola Brea-Olinda, con 1.788 studenti (in media) che insegnano dalle classi 9-12.

Aveva una lunga storia di volo

Il primo incarico di Ripley non è stato il Nostromo. Piuttosto, aveva volato su parecchie navi prima di atterrare nella sua sfortunata posizione che l'ha portata a un faccia a faccia con la minaccia xenomorfa.

Ha prestato servizio nell'U.S.C.S. Youngblood Hawke, l'U.S.C.S. Pleshette, e come copilota della nave della marina mercantile statunitense Zelanzy, prima di scalare i ranghi.

Il suo potenziale era illimitato

La valutazione psicologica e i test indice di Weyland-Yutani indicavano che Ripley aveva il potenziale per essere uno dei migliori ufficiali in assoluto in servizio. La loro analisi della scansione cerebrale di Torin è arrivata persino al punto di affermare che avrebbe potuto diventare un ufficiale operativo nella flotta di punta, con un potenziale di prestazione di 9,5.

Purtroppo, non ne avrebbe avuto la possibilità, dato il suo sfortunato incontro con la minaccia xenomorfa su LV-426. Rimane l'ennesimo elemento tragico della sua travagliata storia.

Non rinuncerebbe alla gravidanza

I registri di Weyland-Yutani indicano che ha violato uno statuto aziendale noto come 87-B, che le proibiva di consentire il termine di una gravidanza naturale durante una sosta tra i trasporti.

Piuttosto che sottomettersi, Ripley lo sfidò apertamente per dare alla luce sua figlia Amanda, mettendola in contrasto con la compagnia. Alla fine, l'azienda ha raggiunto un accordo con lei per adempiere a un obbligo contrattuale concordato di comune accordo che le avrebbe consentito di mantenere il suo posto di lavoro.

Ha preso il contratto Nostromo per sua figlia

Ripley era così appassionata di maternità che ha deciso di rinegoziare il suo contratto con Weyland-Yutani per trascorrere più tempo con sua figlia, Amanda. In base alla legge 17-G, Ripley voleva prendersi due congedi prima di lavorare alla Nostromo.

RELAZIONATO: Star Wars: 10 specie aliene più terrificanti

Garmin vivoactive 3 vs Samsung Galaxy Watch

L'azienda ha affrontato pesanti trattative con i suoi avvocati fino a quando non è stato raggiunto un compromesso che l'avrebbe vista fare una corsa sulla Nostromo, prima di prendere un congedo. La Dylan-Donovan Curve della compagnia ha registrato un alto senso di colpa per la mancanza di contatti di Ripley con Amanda, un fatto dimostrato quando in seguito ha saputo che sua figlia era morta di vecchiaia dopo aver promesso di tornare a casa in tempo per il suo undicesimo compleanno.

Collegamento fotografico di Amanda

Una scena cancellata chiave da Alieni presentava Ripley che chiedeva a Burke il destino di sua figlia Amanda, che non vedeva da 57 anni. Temendo il peggio, Ripley ha avuto proprio questo quando Burke ha rivelato che era morta di vecchiaia.

La foto che Ripley tiene è in realtà la vera madre di Sigourney Weaver, Elizabeth Inglis, il che spiega completamente le somiglianze fisiche tra i due. È un bel cenno alla continuità e fornisce una connessione plausibile e realistica tra i personaggi.

IL PROSSIMO: Alien: 10 cose sugli ingegneri che non hanno senso