Bose QC45 vs. Bose 700: quali cuffie ANC premium sono le migliori?

Che Film Vedere?
 

Bose produce alcune delle migliori cuffie sul mercato e due delle sue opzioni più interessanti sono Bose QC45 e Bose 700. Ci sono giocatori apparentemente infiniti nella nicchia delle cuffie wireless in questo momento. Sony si distingue come uno dei nomi più popolari, Apple sta creando apparecchiature audio esclusivamente per il suo ecosistema e ci sono innumerevoli marchi minori sparsi su Internet (Anker, iJoy, OneOdio, Jabra, ecc.) Tra tutti, tuttavia, Bose rimane la scelta di riferimento per molte persone.





quando amy e jake si incontrano

Nel caso delle cuffie QuietComfort 45 da $ 329 e Bose 700 da $ 379, queste sono due delle opzioni più premium di Bose disponibili nel 2021. Entrambe costano ben oltre $ 300, sono dotate di cancellazione attiva del rumore e qualità audio di fascia alta. Sebbene le cuffie siano veramente simili in molti modi, sono anche sostanzialmente diverse l'una dall'altra in alcune aree chiave. Ecco uno sguardo più da vicino a queste somiglianze e differenze e al modo in cui svolgono un ruolo importante nel decidere quale acquistare alla fine.






Correlati: Bose QC45 Vs. CQ35 II



Iniziamo con il design. Proprio come il QC35 e il QC35 II che lo hanno preceduto, il Bose QC45 è realizzato principalmente in plastica. Alcune persone sosterranno che questo li rende meno pregiati rispetto alla costruzione in plastica + acciaio inossidabile del Bose 700, ma questo ha un enorme vantaggio pratico. A differenza delle cuffie 700, le QC45 possono essere ripiegate su se stesse per una portabilità molto più semplice durante i viaggi. Se qualcuno ha bisogno di gettare le cuffie in una valigia, nello zaino o nella borsa, essere in grado di ridurre l'ingombro in questo modo è un enorme vantaggio per le persone che sono costantemente in movimento. Qualcos'altro da prendere in considerazione è come vengono gestiti i controlli di riproduzione. Sul QC45, Bose utilizza una serie standard di pulsanti fisici. Il Bose 700, al confronto, nasconde i suoi controlli dietro aree touch capacitive. Questo è ancora un altro promemoria delle diverse filosofie tra questi prodotti. Il QC45 potrebbe non essere il gadget dall'aspetto più lussuoso, ma lo compensa con legittimi vantaggi funzionali. Le cuffie Bose 700 sono esattamente l'opposto. Non sono così portatili e hanno controlli di riproduzione meno intuitivi, ma fanno quei sacrifici per essere il più eleganti possibile.

Altre differenze tra Bose QC45 e Bose 700

Dopo esserti immerso nel set di funzionalità di queste cuffie, i vantaggi delle Bose 700 diventano molto più evidenti. Un ottimo esempio di ciò è il modo in cui gestiscono la cancellazione attiva del rumore. Le Bose 700 offrono l'esperienza ANC più personalizzabile di Bose fino ad oggi, consentendo agli utenti di alternare tra 11 livelli unici di quanto morbido o intenso desiderano che sia l'effetto. Può essere alzato fino a 11 per la massima cancellazione del rumore, fino a 0 per sentire facilmente l'ambiente circostante o da qualche parte nel mezzo per adattarsi al meglio all'attività da svolgere. Bose QC45 utilizza la modalità silenziosa per abilitare ANC, la modalità Aware per ascoltare i suoni circostanti e il gioco è fatto. Il Bose 700 ottiene anche un vantaggio nel reparto audio. Mentre la musica e i podcast suoneranno ugualmente in modo straordinario su entrambe le coppie, solo il Bose 700 è dotato di un equalizzatore personalizzabile per regolare manualmente il profilo audio in base alle preferenze di qualcuno.






Il Bose 700 potrebbe avere il vantaggio per ANC e la riproduzione musicale, ma il QC45 oscilla con forza con la durata della batteria. Bose promette fino a 24 ore di ascolto sul QC45 e fino a 20 ore sul Bose 700. Un vantaggio di quattro ore potrebbe non sembrare molto sulla carta, ma in situazioni in cui qualcuno non ha accesso a un caricabatterie per un periodo di tempo prolungato, quel pizzico di resistenza in più può fare la differenza. Per non essere da meno, ci sono alcune aree più piccole in cui le Bose 700 continuano a mostrare il loro predominio. Entrambe le cuffie possono attivare l'assistente vocale sul telefono a cui sono associate, ma le Bose 700 dispongono anche di Google Assistant e Alexa integrati per risposte molto più rapide. Un'altra caratteristica esclusiva del Bose 700 è qualcosa chiamato 'Spotify Tap'. Per chi utilizza Spotify come app di streaming preferita, Spotify Tap consente di toccare e tenere premuto il padiglione destro per riprendere immediatamente l'ultima sessione di Spotify. Successivamente, gli utenti possono toccare e tenere premuto di nuovo per ascoltare una nuova playlist in base ai propri gusti di ascolto. Non avere questo sul QC45 non è certamente un rompicapo, anche se funge da altro promemoria del motivo per cui il Bose 700 rimane l'offerta di cuffie di punta di Bose.



Quindi, quale paio di cuffie Bose è il miglior acquisto? Questo dipende davvero da ciò per cui qualcuno è nel mercato. Per la persona che viaggia molto, desidera prestazioni ANC eccellenti e la durata della batteria più lunga possibile, le Bose QC45 sono la strada da percorrere. Potrebbero mancare alcune delle sottigliezze trovate sul Bose 700, ma da un punto di vista pratico sono eccezionali. Per le persone a cui non interessa il design pieghevole o la batteria aggiuntiva, tuttavia, ci sono molti vantaggi che derivano dalla spesa di più per Bose 700, tra cui cancellazione del rumore più personalizzabile, equalizzazione personalizzabile e assistenti vocali integrati.






Avanti: Recensione AirPods Max



il nome della bestia in bellezza e la bestia

Fonte: Boso