Harry Potter: 10 elementi della battaglia di Hogwarts Il film lasciato fuori

Che Film Vedere?
 

Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 2 fa un ottimo lavoro nel portare l'avvincente franchise a una conclusione soddisfacente, con il film che ottiene un punteggio elevato sia tra i critici che tra i membri del pubblico al momento del rilascio nel 2011. È il film in cui Hogwarts viene assediata, con la battaglia al castello che vede le persone su entrambi le parti cadono vittime l'una dell'altra nella lotta per il controllo del mondo magico.





CORRELATO: Harry Potter: 5 morti che avrebbero potuto essere evitate (e 5 che non potevano)






Tuttavia, la Warner Bros. non ha potuto includere ogni piccolo dettaglio del capolavoro di JK Rowling. Ora diamo un'occhiata alle cose che sono state lasciate fuori dal combattimento stesso.



Il coinvolgimento di Kreacher

Per la maggior parte, Kreacher è un odioso elfo domestico che non fa altro che lanciare commenti aspri e offensivi in ​​direzione di chiunque sia abbastanza sfortunato da trovarsi nelle sue immediate vicinanze. Tuttavia, cambia nel Doni della morte: parte 1 quando si tira indietro e finisce per assistere Harry nella sua ricerca per ottenere il vecchio medaglione di Regulus Black.

Nel libro, Kreacher guida gli elfi domestici nella battaglia di Hogwarts, indossando con orgoglio il prezioso possesso di Regulus (o almeno la sua versione falsa) al collo. Sfortunatamente, non siamo mai riusciti a vedere lui e Winky, il vecchio elfo di Barty Crouch, abbattere i seguaci di Lord Voldemort lanciando loro delle posate.






Cooman che serve sfere di cristallo

Sybil Trelawney è eccentrica, per usare un eufemismo. Quando si tratta di film, appare in primo piano solo nel Prigioniero di Azkaban E Ordine della Fenice , con la maggior parte delle scene previste durante la serie assegnate invece ad altri personaggi.



che è la migliore serie di Star Trek

E Trelawney non è coinvolta nella battaglia di Hogwarts quando si tratta di... Doni della morte: parte 2 film. Ciò significa che non possiamo vederla servire sfere di cristallo verso i Mangiamorte come John McEnroe nel fiore degli anni - il che sarebbe stato divertente assistere.






L'orgoglio di Augusta Paciock

Augusta Paciock è la nonna di Neville Paciock e, durante i film, apprendiamo che non è una donna con cui scherzare. Dalle sue descrizioni di lei, sembra feroce e difficile da accontentare, il che non rende la sua nonna ideale materiale.



Tuttavia, c'è un momento toccante nel libro che la coinvolge. Quando si prepara a unirsi alla mischia, chiede dove sia Neville e, quando le viene detto che sta combattendo, dice 'naturalmente' con un sorriso sul volto. Questo dimostra che Neville vince il suo round e le dimostra che si sbaglia, proprio come fa anche con tutti gli altri.

CORRELATO: Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 2: 10 cameo Il film si è perso

Charlie Weasley arriva con la cavalleria

Incontriamo ogni singolo membro della famiglia Weasley nel corso dei film (incluso Bill Weasley, che fa il suo debutto solo in Doni della morte: parte 1 ). Tuttavia, l'unica eccezione è Charlie Weasley.

Charlie è menzionato ma non visto durante i film, con la maggior parte delle sue scene che finiscono invece per essere alterate per altri personaggi. E, sfortunatamente, questo significa che i fan sono stati privati ​​del momento in cui si presenta per la battaglia di Hogwarts, cavalcando un drago e con rinforzi dalla sua parte. Questi stessi rinforzi aiutano a ribaltare le sorti della battaglia a favore dell'Ordine della Fenice.

Harry che usa Crucio

Nel romanzo di JK Rowling, prima che la maggior parte dei combattimenti abbia luogo, Harry trova un modo per entrare nella torre di Corvonero con l'aiuto di Luna Lovegood. Finiscono per abbattere il Mangiamorte Alecto Carrow ma suo fratello, Amycus, si presenta.

Amycus, naturalmente, si rivolge agli studenti nelle immediate vicinanze. La professoressa McGonagall cerca di ripristinare un po' di calma ma fallisce e il Mangiamorte le sputa in faccia. Questo poi fa infuriare Harry, usando Unforgiveable Curse Crucio per infliggere vendetta al suo nemico. Forse questa era considerata una scena troppo cupa per essere inclusa in un film realizzato prevalentemente per un pubblico giovane...

CORRELATO: Harry Potter: 10 morti che non siamo riusciti a vedere nei film

La morte di Colin Creevey

Anche se non lo vediamo esattamente accadere, apprendiamo che Fred Weasley, Remus Lupin e Nymphadora Tonks sono tra i membri dell'Ordine della Fenice uccisi prima della metà della battaglia. Il pubblico lo sa perché i loro corpi sono visti sdraiati sul pavimento.

Una morte che non viene mostrata o menzionata, tuttavia, è quella di Colin Creevey. Colin appare nel secondo libro e film, intitolato the Camera dei segreti , ma non appare in nessun futuro. Nel libro, è stabilito che si è intrufolato nella rissa - nonostante gli fosse stato ordinato di andarsene - e alla fine ha finito per pagare il prezzo più alto.

La tortura di Neville

Se ti sei chiesto perché Voldemort non ha ucciso Neville quando lo ha stregato nel film, allora ecco la tua risposta: perché, nel libro, invece tortura il ribelle di Hogwarts.

Il Signore Oscuro lo fa immobilizzando Neville, dando fuoco al cappello parlante e mettendolo sulla testa del giovane. Fortunatamente, Neville sopravvive per combattere un altro giorno e finisce per vendicarsi decapitando Nagini, il serpente di Voldemort, distruggendo un altro Horcrux nel processo.

Luna, Ginny, Molly contro Bellatrix

Sebbene fossimo felici di vedere Molly Weasley uccidere Bellatrix Lestrange nel film, sarebbe stato ancora meglio se la Warner Bros. l'avesse riprodotta esattamente come nel materiale originale.

Luna, Ginny ed Hermione stanno tutte combattendo contro il Mangiamorte prima che Molly, inorridita alla vista di questo e spaventata dall'idea di perdere un altro bambino, intervenga. Nel blockbuster, si scopre che Molly l'ha uccisa a sangue freddo quando, in verità, era più per proteggere coloro a cui tiene.

CORRELATI: Harry Potter: 10 cose migliori che puoi comprare a Diagon Alley

Lumacorno, McGonagall, Kingsley contro Voldemort

La lotta tra Hermione, Luna e Ginny non è l'unica situazione 3 contro 1 che si svolge nel libro dei Doni della Morte. C'è anche una resa dei conti piuttosto epica tra i professori Lumacorno e la McGonagall, così come il tosto membro del Ministero della Magia Kingsley Shacklebolt.

dov'è Collin in Kate più otto

Ora che SAREBBE stato bello da vedere. Immagina Voldemort che combatte tre persone contemporaneamente? La lotta finisce solo quando Harry si toglie il mantello dell'invisibilità, rivelandosi vivo e stordendo il Signore Oscuro nel processo.

Harry essere assalito

Anche se adoriamo quanto sia toccante il finale di Doni della morte: parte 2 è, è anche agrodolce. C'è sicuramente ancora un'aura di tristezza e tragedia mentre Harry è in contatto sia con Ron che con Hermione sulla sua decisione di scartare la Bacchetta di sambuco.

Nel libro, però, è assalito da tutti nella Sala Grande dopo aver sconfitto Voldemort. C'è un corpo per il Signore Oscuro, che viene quasi calpestato mentre tutti corrono per festeggiare con lui. Questo, certamente, sarebbe stato un momento di trionfo e vorremmo che fosse diventato un blockbuster, nonostante il tono cupo del film.

IL PROSSIMO: Harry Potter: 10 personaggi che meritano di essere mandati ad Azkaban