PlayStation avrebbe pagato per bloccare i giochi da Xbox Game Pass

Che Film Vedere?
 

Lo studio legale di Xbox lo sta ora rivendicando Stazione di gioco sta cercando di impedire agli sviluppatori di rendere disponibili i propri giochi su Xbox Game Pass o altri servizi in abbonamento concorrenti. Da quando è stato lanciato per la prima volta nel 2017, Xbox Game Pass ha creato una base di utenti costante consentendo agli abbonati di scaricare e riprodurre una libreria di titoli in continua crescita a un piccolo canone mensile. Ogni mese vengono aggiunti nuovi giochi alla raccolta di Xbox Game Pass, inclusa la line-up di titoli più recente Ghost Recon Wildlands di Tom Clancy E Campus a due punti .





Sebbene i giocatori siano stati lenti nell'abbracciare il modello di abbonamento mensile di Xbox Game Pass, il servizio è cresciuto notevolmente negli ultimi anni, con i rapporti più recenti che affermano che Game Pass ha oltre 25 milioni di abbonati attivi. Questo successo non è passato inosservato alla rivale per console Sony, che a sua volta ha lanciato quest'estate un importante rinnovamento del proprio servizio PlayStation Plus in risposta a Xbox Game Pass. Sebbene ci siano molti titoli sovrapposti disponibili sia su Xbox Game Pass che su PlayStation Plus, alcuni giochi come il platform felino rilasciato di recente Randagio sono esclusivi solo per PS Plus a causa di un contratto con Sony. Tuttavia, ci sono nuove accuse che suggeriscono che Sony potrebbe anche fare pressioni sugli sviluppatori per mantenere i loro giochi fuori da altre piattaforme di abbonamento.






Correlati: 8 giochi Yakuza in arrivo su PlayStation Plus nel 2022



VGC riferisce che la società madre di Xbox, Microsoft, ha recentemente presentato un documento al Consiglio amministrativo per la difesa economica del Brasile che include affermazioni secondo cui Sony sta pagando sviluppatori di terze parti per non aggiungere i loro giochi a Xbox Game Pass o qualsiasi altro servizio concorrente sotto forma di tasse di blocco. Secondo la dichiarazione, Microsoft accusa Sony di temere Game Pass modello di business innovativo che offre contenuti di alta qualità a basso costo ai giocatori , che dice minaccia una leadership che è stata forgiata da una strategia incentrata sui dispositivi e sull'esclusività nel corso degli anni. In un'altra parte del documento, Microsoft afferma che Sony si scaglia contro l'introduzione di nuovi modelli di monetizzazione che potrebbe sfidare i suoi modelli di business PlayStation Plus . Ulteriori affermazioni riguardanti le presunte risposte di Sony a Xbox Game Pass o qualsiasi altra piattaforma di abbonamento di giochi digitali all'interno del documento CADE di Microsoft sono state redatte per quelli che probabilmente si presume siano scopi di riservatezza.

Microsoft accusa Sony di tenere i titoli fuori Xbox Game Pass

Questa recente dichiarazione di Microsoft è stata presentata in parte come risposta alle stesse obiezioni di Sony all'acquisto in corso di Activision Blizzard da parte del gigante dell'industria tecnologica. Il mese scorso, Sony ha espresso preoccupazione per la nuova proprietà di Microsoft dei franchise di Activision Blizzard Call of Duty potrebbe influenzare i giocatori a passare a Xbox a causa della serie FPS militare vista come un blockbuster, un gioco di tipo AAA che non ha rivali. Da parte di Microsoft, il capo dei giochi Xbox Phil Spencer ha assicurato ai giocatori che la sua azienda intendeva avere Franchising di Activision come Call of Duty rimangono multipiattaforma poco dopo che l'acquisizione è stata annunciata a gennaio, anche se un rapporto successivo afferma che Microsoft è solo contrattualmente obbligata a rilasciare Call of Duty giochi su console PlayStation per i prossimi tre anni.






Sembra che questo dibattito sull'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft si stia riversando nel regno di Xbox e PlayStation servizi di gioco in abbonamento digitale sotto forma di queste nuove accuse su Sony che impedisce agli sviluppatori di rilasciare i loro titoli su Game Pass. Ovviamente queste affermazioni devono ancora essere verificate, ma se fossero vere, significa che Sony potrebbe attivamente cercare di ostacolare Xbox Game Pass limitando i giochi che potrebbero apparire sul servizio mensile.



Fonte: VGC






Sig. e la signora fabbro 2