Rami Malek condivide la commovente storia di Robin Williams da Una notte al museo

Che Film Vedere?
 

Rami Malek, il premio Oscar Bohemian Rhapsody star, ha condiviso una toccante storia di Robin Williams dal suo tempo con il defunto attore sul set di Una notte al museo: il segreto della tomba . Williams era un attore/comico acclamato e adorato la cui morte sette anni fa è ancora una questione difficile per molti.





Oggi Malek è ampiamente conosciuto e ha la sua scelta di allettanti ruoli da protagonista. Tuttavia, non è passato molto tempo da quando il 39enne stava assumendo ruoli minori, ma continuava a lavorare con alcuni dei più grandi nomi di Hollywood. È stato probabilmente nel 2006 che è arrivata la grande occasione di Malek. Dopo aver interpretato piccoli ruoli in diverse serie TV, è stato scelto per Shawn Levy Notte al Museo , nel ruolo del faraone egiziano Ahkmenrah. Il film è stato il primo lungometraggio di Malek e gli ha offerto l'opportunità di lavorare al fianco di grandi comici come Ricky Gervais, Ben Stiller, Owen Wilson e, naturalmente, Williams. Fortunatamente per Malek, Notte al Museo si è rivelato un grande successo e ha prontamente lasciato il posto ad altri due sequel.






Relazionato: Bojack Horseman: perché il flip di Rami Malek mangia sempre ghiaccioli blu



In una recente intervista con Jimmy Fallon su Lo spettacolo di stasera , Malek ha raccontato una storia sulla collaborazione con Williams che sicuramente toccherà le corde del cuore di molti. Il momento particolare è arrivato mentre la coppia stava lavorando alla terza voce del Museo serie, Una notte al museo: il segreto della tomba. Il film è stato in gran parte ambientato al British Museum di Londra e la descrizione iniziale di Malek di lavorare con Williams sembra essere tutto ciò che i fan si aspetterebbero che fosse. Ma come Malek continua a spiegare, c'era davvero un altro lato più tranquillo, molto più contemplativo del comico notoriamente chiassoso:

'Nel terzo film stiamo girando al British Museum di notte e abbiamo il posto tutto per noi e Robin, si capiva che stava succedendo qualcosa con lui, giusto? Andava su questi riff ogni tanto e illuminava il mondo e tu saresti tipo, Dio mio! Chi sei? e poi tornando in quest'altro posto, ci vedeva tutti sui nostri telefoni e dispositivi e diceva, Cosa è successo a questo? Cosa è successo a questo? E così lo vedo in un certo senso deviare e se ne va da solo e sta semplicemente fissando questa roccia enorme nel British Museum e io sono tipo, Aw amico, tipo, cosa gli sta succedendo, sta bene? Quindi mi avvicino a una specie di, diciamo Va tutto bene? E lui mi guarda, appena un po' sopra la spalla e dice: 'Quanto spesso riesci a stare da solo con la stele di Rosetta?'






La Stele di Rosetta risale al 196 a.C. ed è incisa con un decreto emanato a Menfi, in Egitto, durante la dinastia tolemaica. Il decreto è scritto in tre modi: geroglifici, antico demotico egiziano e greco antico ed è stato portato in Inghilterra nel 1802. Per coloro che hanno seguito la carriera e la tragica morte di Williams, la storia di Malek è certamente qualcosa di più di Williams che apprezza un antico manufatto egiziano. Segreto della tomba ha segnato l'ultima apparizione di Williams sul grande schermo prima della sua morte nello stesso anno. A quanto pare, ciò a cui Malek stava assistendo erano alcuni degli ultimi momenti contemplativi di uno dei talenti più brillanti del cinema moderno.



A causa della natura della morte di Williams, momenti come quello che Malek descrive durante le riprese Notte al Museo portare un certo peso che non si applicherebbe se questo momento si fosse verificato con un attore che è ancora vivo. I fan passeranno senza dubbio del tempo a disfare questo momento tra i due attori, poiché dà sicuramente l'impressione che nei suoi ultimi giorni Williams abbia avuto a che fare con una varietà di emozioni e pensieri profondi.






Successivo: Le Gilmore Girls hanno regalato a Rami Malek il suo debutto come attore



Fonte: Lo spettacolo di stasera