Classifica di tutti i personaggi di Frances McDormand in un film dei fratelli Coen

Che Film Vedere?
 

Frances McDormand è uno dei pochi attori al mondo ad aver ricevuto la Triple Crown of Acting. Ha ottenuto il suo debutto cinematografico nel 1984 con il ruolo di Abby nel film d'esordio indipendente dei fratelli Coen Sangue semplice e da allora è sposato con il co-regista Joel Coen.





CORRELATO: Classifica di ogni personaggio di Samuel L. Jackson in un film di Quentin Tarantino






C'era una volta nella famiglia di Hollywood Manson

McDormand ha lavorato con molti acclamati registi nel corso degli anni, da Robert Altman a Sam Raimi, da Cameron Crowe a Nancy Meyers a Wes Anderson. È anche apparsa in nove dei film di suo marito, più di qualsiasi altro collaboratore di Coen, ma ha avuto ruoli importanti solo in sette di essi. I suoi cameo non accreditati nei film Miller's Crossing E Barton Fink non contano davvero come personaggi pienamente realizzati.



Dot (Raising Arizona)

Dopo aver interpretato uno dei ruoli principali nel debutto indipendente dei Coen Sangue semplice , McDormand ha avuto solo una piccola parte nel loro secondo film, Alzare l'Arizona . Nella scena in cui Hi invita il suo caposquadra a vedere il neonato con la sua famiglia, McDormand interpreta la moglie del caposquadra, Dot.

McDormand fa un ottimo lavoro con un tempo limitato sullo schermo, interpretando il tipo di madre che Ed vuole essere e condividendo una chimica esilarante con Sam McMurray come una coppia sposata annoiata con figli.






CC Calhoun (Ave, Cesare!)

La satira hollywoodiana dei Coen ambientata negli anni '50 Ave, Cesare! potrebbe non essere il miglior film del duo, ma ha molti momenti divertenti. Josh Brolin è il protagonista nei panni di Eddie Mannix, un faccendiere di Hollywood che tiene gli scandali delle star del cinema fuori dalla stampa.



McDormand interpreta un altro ruolo minore qui come C.C. Calhoun, una montatrice che si presenta occasionalmente durante la ventilata narrazione quotidiana del film, ma la sua interpretazione è abbastanza eccentrica da essere memorabile.






Doris Crane (L'uomo che non c'era)

Uno degli sforzi meno noti dei Coen, L'uomo che non c'era è un surreale ritorno ai classici film noir con Billy Bob Thornton nei panni di Ed Crane, un barbiere che ha intenzione di ricattare il capo e l'amante di sua moglie per denaro in modo da poter investire in un'attività di lavaggio a secco.



CORRELATO: 10 migliori interpretazioni nei film dei fratelli Coen

McDormand interpreta la moglie di Ed, Doris Crane, una contabile con un problema con l'alcol che sospetta abbia una relazione con il suo capo. Questo è il film di Thornton, ma McDormand fornisce un forte supporto come femme fatale sovversiva.

Linda Litzke (Brucia dopo aver letto)

Arrivando sulla scia del capolavoro neo-occidentale dei Coen, vincitore dell'Oscar Non è un paese per vecchi , la goffa farsa di Brucia dopo aver letto è stato ampiamente rifiutato dalla critica e dal pubblico. Ma è una gemma sottovalutata con molti momenti isterici, molti dei quali possono essere attribuiti al turno di McDormand nei panni dell'impiegata della palestra Linda Litzke (e la sua chimica con Brad Pitt ).

Linda cerca di ricattare un ex agente della CIA per pagare degli interventi di chirurgia estetica. Questa è una motivazione del personaggio riconoscibile - vuole rendersi più attraente in modo da poter incontrare qualcuno - ma la posta in gioco è relativamente bassa rispetto ad altri thriller di spionaggio. Allo stesso tempo, c'è un'ironia esilarante nelle lunghezze a cui andrà. Il pubblico sa perché vuole i soldi, ma non vale la pena scontrarsi con il governo russo.

che dà voce a Timone nel nuovo re leone

Abby (Sangue semplice)

I Coen hanno fatto il loro debutto alla regia – e hanno rivoluzionato il cinema indipendente americano – con 1984 Sangue semplice . È un macabro neo-noir su un marito geloso, la moglie traditrice, il suo amante ignaro e il sadico investigatore privato che li incrocia tutti.

McDormand ha iniziato a lavorare con i Coen al piano terra, interpretando l'adultera Abby Sangue semplice . Ironia della sorte, un caso di identità errata rende Abby una femme fatale involontaria. Abby è coinvolta in alcuni dei cambiamenti tonali più stridenti del film, come prendere a calci suo marito nell'inguine alla fine di una sequenza di stalking tesa e piena di suspense, e McDormand gestisce quei momenti con disinvoltura.

Lady Macbeth (La tragedia di Macbeth)

Quest'anno, Joel Coen ha fatto il suo debutto come regista da solista senza alcun coinvolgimento di suo fratello Ethan. La tragedia di Macbeth è un adattamento in bianco e nero del classico di Shakespeare che ha riscosso il plauso universale della critica. Non capita spesso che un adattamento di Shakespeare sembri davvero fresco dopo tanti tentativi, ma quello di Coen Macbeth è la sua stessa bestia.

RELAZIONATO: 10 drammi avvincenti da guardare prima di The Tragedy Of Macbeth di Joel Coen

Denzel Washington interpreta Lord Macbeth, mentre McDormand interpreta la sua doppia moglie. Lady Macbeth è uno dei ruoli recitativi più ricercati (ed esagerati) di tutti i tempi. In precedenza era stata interpretata da Vivien Leigh, Judi Dench e Marion Cotillard, ma una McDormand avvincente come sempre è riuscita a trovare una versione che sembra unica.

Marge Gunderson (Fargo)

La McDormand ha vinto il suo primo Oscar per aver interpretato Marge Gunderson Fargo . William H. Macy dà il via alla trama nei panni di un venditore di auto in difficoltà che fa rapire sua moglie per guadagnare qualche soldo, ma McDormand ruba il film non appena Marge inizia a indagare su un crimine correlato. Oltre a inchiodare il simpatico accento del Minnesota, che è abbastanza complicato, McDormand porta anche elementi caldi e riconoscibili a Marge che la fanno sentire reale e umana.

Marge è l'antidoto perfetto ai cliché dei poliziotti nei film di Hollywood. Non è una tosta dura come un chiodo; è contagiosamente gentile. Non è pericolosamente ossessionata dal suo lavoro; è più interessata al concorso artistico di suo marito. Non viola la legge né usa una forza eccessiva per attirare criminali; cattura il cattivo con un buon lavoro di polizia vecchio stile.

IL PROSSIMO: Perché Marge Gunderson è il miglior personaggio dei fratelli Coen (e The Dude è il secondo)